“Villa Ecclesiae” il medioevo di Mario Fadda

Cari lettori,

oggi vi parlo di romanzo storico, ambientato tra la Sardegna e Pisa del XIV secolo, che da oggi potrete prenotare a soli 12.00 € dall’autore con tanto di dedica. Di cosa e chi sto parlando? Del romanzo storico “Villa Ecclesiae: venti di guerra”, primo self publishing del saggista storico e sportivo Mario Fadda.

10965676_10202586771269502_789144239_n[1]
image-549
Mario Fadda a Porto Cervo alla presentazione de”L’Isola Che C’è. Acqua Amara”.

Mario, classe 1977, grande appassionato di storia e sport, ha deciso di intraprendere studi teologici e nel contempo, seguire la sua grande passione: scrivere di storia. Diplomatosi al liceo classico ha sempre pensato che da grande avrebbe voluto fare l’archeologo o l’insegnante di lettere, ed invece si è trovato catapultato nel mondo dell’editoria, con tutta una serie di saggi storici pubblicati da un’importante casa editrice isolana, le cui ricerche hanno portato alla luce numerosi documenti inediti. Penna di successo nella sezione storica della rivista “Sardegnasport” collabora con numerose squadre calcistiche per la redazione di libri e ricerche.

 Clicca qui per la pagina facebook Mario Fadda Autore

 ⇒ Clicca qui per il acquistare l’ebook Villa Ecclesiae”

 

 

 

10877776_10202555045596380_1953036240_n
image-550
Copertina del cartaceo “Villa Ecclesiae: venti di guerra” di Mario Fadda.

 

 

 

Quando ho scaricato il suo romanzo sono rimasta affascinata dalla lettura scorrevole di  una Sardegna inedita, con personaggi verosimili che la ripercorrevano dall’antica Villa Ecclesiae (attuale Iglesias), città natale dell’autore, sino ad arrivare al Porto di Olbia per poi imbarcarsi verso Pisa, al fine di cercare i rinforzi che sarebbero serviti a salvare la Sardegna dall’invasione aragonese. Il protagonista è un giovane scudiero di nome Barisone che insieme a Guido, Costantino ed altri uomini fidati e coraggiosi dell’urbe, verranno prescelti per un viaggio ricco di insidie e di nemici insospettabili sulle loro tracce.

Ottima caratterizzazione dei personaggi: dal giovane e romantico Guido, promesso sposo della giovane borghese Bianca, alla figura spudorata di Costantino, uomo di mondo dal passato difficile, per poi arrivare ad Enrico che alla fine del romanzo mostrerà, senza volerlo, un medaglione che lo implicherà in un passato torbido e misterioso di un famoso ordine cavalleresco.
Il successo dell’opera non consta solo nell’elitaria scelta storica dell’autore, ma nella capacità di saper trattare il famoso chiasmo di Ariosto “Le donne, i cavallier, l’arme, gli amori” nella giusta proporzione storica e fantastica. Pupille della narrazione, nonché protagoniste femminili, saranno Bianca e Isabella: antitesi l’una dell’altra per fisionomia e carattere. Bionda, occhi chiari, tipica “donna angelo” di Dante, di cui la troveremo intenta a leggere la Commedia, Bianca.
Mora, carnagione diafana, sensuale e peccaminosa Isabella, immischiata in intrighi e tradimenti atti al raggiungimento del potere personale che mira a sopraggiungere senza guardare in faccia nessuno.
Tanti i riferimenti ai toponimi antichi e alle fortezze- castello esistenti al tempo in Sardegna: da quello di Sanluri a quello di Castro di Oskiri visitato dal giudice Andreotto.
Insomma, un libro didascalico, romantico, storico, interessante e misterioso di cui presto verranno rese note le date e i luoghi delle presentazioni. Nel frattempo che aspettate a prenotarlo?

Per info e contatti: [email protected]
Maria Antonietta Azara

Un commento su ““Villa Ecclesiae” il medioevo di Mario Fadda”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.