RASSEGNA LETTERARIA “LIBERAMENTE SOPRA LE RIGHE”

Buon giorno meraviglie!

Oggi voglio parlarvi della rassegna letteraria “Liberamente Sopra Le Righe” che aprirà i battenti il 25 Luglio 2019  e vi terrà compagnia per tutta l’estate, con tutta una serie di eventi tra Cannigione e Arzachena, nel ricco programma dell’Arzachena Summer Festival.

Il titolo della rassegna “Liberamente Sopra Le Righe” vuole essere non solo un omaggio al blog e all’associazione culturale “Liberamente Me” che la organizza, ma identifica la voglia di uscire fuori dagli schemi prefissati con eleganza, armonia e libertà: pensando a questi aspetti è nato il logo che vedete.. 

Scopriamo insieme i primi tre appuntamenti con i link diretti agli eventi facebook, ma vi avverto: ci saranno delle sorprese e interessanti aggiunte… 

 

⇒ SEGUICI SU FACEBOOK

⇒ SEGUICI SU INSTAGRAM

“LA STANZA DELLA TESSITRICE” DI CRISTINA CABONI

25 LUGLIO 2019 ore 21:30

CANNIGIONE – Piazza della Chiesa di San Giovanni Battista

image-5768

⇒ CLICCA QUI per partecipare all’evento gratuito ⇐

Sinossi. Bellagio è il luogo dove Camilla si è rifugiata per iniziare una nuova vita. Solo qui è libera di realizzare i suoi abiti capaci di infondere coraggio, creazioni che sono ben più di qualcosa da indossare e mostrare. Ma ora è costretta ad abbandonare tutto perché Marianne, la donna che l’ha cresciuta come una madre, ha bisogno del suo sostegno. È lei a mostrarle il contenuto di un antico baule, un abito che nasconde un segreto: vicino alle cuciture interne c’è un sacchetto che custodisce una frase di augurio per una vita felice. È l’unico indizio per ritrovare la sorella che Marianne non ha mai conosciuto. Camilla non ha mai visto nulla di simile, ma conosce la leggenda di Maribelle, una stilista che, all’epoca della seconda guerra mondiale, era famosa come «Tessitrice di sogni». Nei suoi capi erano nascosti i desideri e le speranze delle donne che li portavano. Maribelle è una figura che la affascina da sempre: si dice che sia morta nell’incendio del suo atelier parigino, circondata dalle sue creazioni. Camilla non sa quale sia il legame tra Maribelle e la sorella che Marianne vuole ritrovare. Ma sa che è disposta a fare di tutto per scoprirlo. Sente che la sua intuizione è giusta: Parigi è il luogo da dove iniziare le ricerche; stoffe, tessuti e bozzetti la strada da seguire. Una strada tortuosa, come complesso è ogni filo di una trama che viene da lontano. Perché i misteri da svelare sono a ogni angolo. Perché Maribelle ha lottato per affermare le proprie idee. Perché seguirne le orme significa per Camilla scavare dentro sé stessa, dove batte un cuore che anche l’ago più acuminato non può scalfire.

 

“LE STELLE DI CAPO GELSOMINO” DI ELVIRA SERRA

8 AGOSTO 2019 ore 21:30

CANNIGIONE – Piazza della Chiesa di San Giovanni Battista

image-5769

⇒ CLICCA QUI per partecipare all’evento gratuito ⇐

Sinossi. Tre generazioni di donne, unite e divise da nodi di amore e disamore che nella memoria della più giovane sono un dato di fatto, senza tempo e senza spiegazione. Tra Chiara e sua nonna Lulù, ostetrica condotta, l’affetto e la complicità sono cementati dalle lunghe estati passate insieme nella casa vicino al mare, a Capo Gelsomino. Tra Lulù e Marianna, la madre di Chiara, c’è invece solo un muro di silenzi e recriminazioni. Perché? Non sembra esistere risposta. Finché, per ricucire quello strappo, Chiara decide di raccontare la storia della sua famiglia, partendo dalla Sardegna della sua infanzia, uno sfondo vivido come solo certi ricordi felici sanno essere. Ma al cuore della guerra fredda tra Lulù e Marianna scoprirà un segreto capace di deflagrare di vita in vita, cambiando ogni cosa. Con grazia e tenerezza, Elvira Serra dipana in queste pagine il filo rosso con cui ogni madre si lega alla figlia per sempre. Intreccia una narrazione avvincente in cui nulla è ciò che sembra. Ci conduce nella più intima delle esplorazioni e nella più ardita delle avventure: la ricerca delle proprie radici.

 

“L’ISOLA DELLE ANIME” DI PIERGIORGIO PULIXI

22 AGOSTO 2019 ore 21:30

CANNIGIONE – Piazza della Chiesa di San Giovanni Battista


image-5770

⇒ CLICCA QUI per partecipare all’evento gratuito ⇐

Sinossi. Li chiamano cold case. Sono le inchieste senza soluzione, il veleno che corrompe il cuore e offusca la mente dei migliori detective. Quando vengono confinate alla sezione Delitti insoluti della questura di Cagliari, le ispettrici Mara Rais ed Eva Croce ancora non lo sanno quanto può essere crudele un’ossessione. In compenso hanno imparato quant’è dura la vita. Mara non dimentica l’ingiustizia subita, che le è costata il trasferimento punitivo. Eva, invece, vuole solo dimenticare la tragedia che l’ha spinta a lasciare Milano e a imbarcarsi per la Sardegna con un biglietto di sola andata. Separate dal muro della reciproca diffidenza, le sbirre formano una miscela esplosiva, in cui l’irruenza e il ruvido istinto di Rais cozzano con l’acume e il dolente riserbo di Croce. Relegate in archivio, le due finiscono in bilico sul filo del tempo, sospese tra un presente claustrofobico e i crimini di un passato lontano. Così iniziano a indagare sui misteriosi omicidi di giovani donne, commessi parecchi anni prima in alcuni antichi siti nuragici dell’isola. Ma la pista fredda diventa all’improvviso rovente. Il killer è tornato a colpire. Eva e Mara dovranno misurarsi con i rituali di una remota, selvaggia religione e ingaggiare un duello mortale con i propri demoni.

 

Maria Antonietta Azara

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.