INTERVISTA A LOREDANA LIMONE

Buon giorno meraviglie,

la fine di Novembre che ci avvicina sempre più al Natale porta un nuovo pensiero per voi!

La carinissima autrice Loredana Limone ha deciso di mettere in palio una copia autografata del suo ultimo romanzo “Un terremoto a borgo propizio”.

Si tratta di un’opera genuina, dove quotidianità e mistero incombono tra le mura di un borgo bellissimo, che sta per conoscere due violenze: il terremoto e l’omicidio.

Ho avuto il piacere di intervistare Loredana riguardo alla carriera d’autrice e alla nascita del suo ultimo book seller.

→ Per seguire Loredana Limone su facebook  CLICCA QUI’

→ Per seguire la casa editrice Salani, CLICCA QUI’

Sinossi “Un terremoto a borgo propizio”. A Borgo Propizio va in scena la vita che, si sa, è fatta di cose belle e di cose brutte. Cose belle, il borgo ne ha tante da sfoggiare da quando è risorto a nuova vita, con il Castelluccio restaurato e le imbellettate case del contado, ora affacciate sull’elegante pavé a coda di pavone della piazza del Municipio, e con l’elettrizzante fermento culturale che si respira già fuori della cinta muraria e che sicuramente fa rodere il fegato a fior di città d’arte. Ma un giorno qualcosa di molto brutto, un violento sisma, arriva inclemente a distruggere ampia parte del centro storico, gettando nella disperazione i propiziesi che tanto amano il loro paese. La villa del Comune sembra una scatola con il coperchio sfondato; il pavé è sprofondato quasi agli inferi; i lampioni, ora ciechi e senza luce, con le bocce frantumate, appaiono piegati alla catastrofe; le botteghe e le abitazioni sono squarciate, orribilmente. Felice Rondinella, appassionato sindaco, vive l’immane disastro come un fallimento personale, e Padre Tobia si sente troppo stanco per portare il peso della croce. Perché non si tratta solo del terremoto: al borgo i peccati sono diventati incontenibili e le confessioni scandalo allo stato puro. Non si capisce più nulla, tutto è sottosopra. L’unico fatto certo è che il professor Tranquillo Conforti, trovato a terra nella Viottola Scura, non ha avuto un infarto mentre scappava, spaventato dalle scosse, ma è stato ucciso. Un assassino a Borgo Propizio? La faccenda si complica…

Intervista a Loredana Limone

1.Chi è Loredana Limone?
Una penna tenace e appassionata.

2.Borgo Propizio esiste?
Sì, veramente esiste nel cuore di chi lo scrive e di chi, con affettuosità, lo legge. E man mano che la saga si amplia diventa sempre più reale.

3.Cosa dovrebbe avere, un romanzo per essere considerato da te “perfetto”?
Scrittura di un certo spessore e onestà intellettuale da parte dell’autore.

4.In che personaggio femminile ti rispecchi di più?
Lo scrittore – e io non faccio eccezione – è in tutti i personaggi che crea. In Borgo Propizio forse mi rispecchio maggiormente nella zia Letizia.

5.Quale personaggio maschile apprezzi e perché?
Ruggero, perché è un uomo semplice che si è fatto da solo e ama la moglie a cui dice cose che fanno venire languori in… cavità innominabili.

6.Sono le persone ad influenzare i luoghi o i luoghi le persone?
Secondo me, è vicendevole. Ma se il luogo ha delle ombre, ho sperimentato che influenza la serenità delle persone.

7.Il borgo è rappresentato come una scatola magica all’interno della quale uomini e donne, vivono, sognano, amano… Ha la struttura tipica della pièce teatrale. Hai mai pensato ad una trasposizione scenica?
Pensare, ci ho pensato; peraltro da ragazza facevo teatro, quindi mi piacerebbe particolarmente. Ma nessun regista ha mostrato interesse finora.

8.Hai in mente o stai già lavorando ad un sequel? Anticipazioni?
Ho appena consegnato il quarto romanzo della saga borghigiana e speriamo bene! La pubblicazione dipende dall’andamento di TERREMOTO; le case editrici sono comunque delle aziende e a contare sono i numeri. Perciò io conto sui lettori.
Anticipazioni… be’, la ricostruzione, ovviamente! Tutti insieme, come sempre.

*GIVEAWAY*

Un-terremoto-a-Borgo-Propizio
image-1439

-Essere iscritti al mio blog (Inserite la vostra mail a destra nel riquadro sotto la scritta “Iscriviti al blog” e cliccate “Iscriviti”. Riceverete una mail dal blog che dovrete aprire e confermare l’iscrizione).

-Mettere “mi piace” sulla pagina facebook:  Borgo Propizio

-Mettere “mi piace” alla pagina facebook del blog: Liberamente Me

– Condividere questo post sulle vostre bacheche

– Invitare 15 amici all’evento: Giveaway “Un terremoto a Borgo Propizio”

– Lasciare da uno a tre commenti qua sotto

Il giveaway inizierà il 5 Dicembre e terminerà il 15 Dicembre 2015 alle ore 18:00! Subito dopo si procederà all’estrazione della fortunata vincitrice tramite il sito RANDOM.ORG.

In bocca al lupo e partecipate in tanti!

Maria Antonietta Azara

4 commenti su “INTERVISTA A LOREDANA LIMONE”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.